Oggi workshop su sicurezza informatica

“Sicurezza informatica tra tecnologia ed etica: alcune competenze di cittadinanza digitale”: un bel titolo per un tema da approfondire oltre un workshop di poco più di due ore.

http://www.scuoladigitaleveneta.it/wp-content/uploads/2016/06/Piva.pdf

Sarà perchè la materia mi risulta ostica e arida, l’unica sensazione che mi sono portata a casa è che mi sento “sensibilizzata” sul tema della sicurezza e della privacy, ma non certo formata.

Ho rivisto un video che già conoscevo, ma che fa sempre bene riconsiderare.

Per certificarsi sulle competenze richieste è possibile accedere al modulo apposito “IT Security” dal sito www.aicanet.it.

 

Invece per farsi un’idea sul tema della privacy a scuola potrebbe essere utile leggersi un manualetto messo a disposizione sul sito del garante della privacy:

http://194.242.234.211/documents/10160/2416443/La_privacy_tra_i_banchi_di_scuola.pdf

Quello che mi ha colpito in questa giornata riguarda un paio di questioni:

  • Regolamento scolastico: le norme su sicurezza e privacy devono essere declinate e comprese nel regolamento di istituto (devo verificare se in quello del mio istituto siamo in regola o meno);
  • Informativa e per comunicazione e diffusione (es attraverso sito scolastico) del materiale foto e video in cui compaiono i nostri alunni: il consenso esplicito va ripetuto per ogni attività spiegando in modo chiaro quale uso se ne vuole fare e a quale livello si intende diffondere. Il modulo che ci facciamo compilare all’inizio dell’anno scolastico non ha alcun valore legale.

E il BYOD? Ne vogliamo parlare?

Alla luce di tutto ciò, buon PSDN a tutti 🙂 !

 

Workshop su Digitale e Inclusione

Oggi è stata una giornata interessante: frequentare un workshop in luglio quando vorresti goderti le tue vacanze mi era sembrata una decisione discutibile, ma uscire dopo 3 ore di presentazione pieni di nuovi spunti è davvero impagabile.

Tema dell’inclusione: facile a dirsi, difficile da realizzare.

Alcune idee generali ben presentate e poi una serie di strumenti e competenze davvero “compensativi” a cura di Flavio Fogarolo (http://www.flaviofogarolo.it)

Abbiamo parlato di accessibilità di un testo, riassunta molto bene in questa slide, parlando di caratteri, contrasto, formattazione, ecc.

Un manuale con indicazioni approfondite al seguente link: http://www.letturagevolata.it/uploads/files/questionedileggibilita.pdf

Poi l’attenzione è stata focalizzata su strumenti che possono aiutare a “leggere” i testi.

Ora voglio appuntarmi alcune risorse davvero utili (anche se non prive di limiti):

Schermata 2016-07-15 alle 15.04.26

https://sites.google.com/site/leggixme/ : software scaricabile gratuito; scegliere la versione SP (speech platform); anche in versione USB (“portatile”). E’ una sintesi vocale in grado di leggere testi in varie lingue. (Video tutorial trovato online)

Schermata 2016-07-15 alle 15.30.21

LeggiXme può essere usato in associazione con PDF-XChange viewer  per Windows: anche questo software è scaricabile e gratuito. (Video tutorial trovato online).

Schermata 2016-07-15 alle 15.48.22

Per avere un prodotto più completo è disponibile Alpha Reader della Erickson: offre maggiori possibilità ma è a pagamento. (Video trovato online).

Inoltre si è parlato dell’uso del registratore in classe: anche come adoperare questo utile strumento va insegnato, utilizzando strategie come per esempio la registrazione “intestata” che ci può facilitare il reperimento di file audio creati in precedenza. Anche la SmartPen può costituire un’ulteriore risorsa per gli alunni più grandi: http://www.mypen.it/pagina-985/Cosè-la-Smartpen-.aspx

Da non dimenticare la lettura per il piacere della lettura: in questo caso possono risultare di grande aiuto gli audiolibri. Qui di seguito due dei siti suggeriti.

www.ilnarratore.com

http://bibliotecaccessibile.cab.unipd.it